03 Dic GREEN URBAN TETRIS -un progetto di riqualificazione per Piazza Madama Cristina

GUT

Green Urban Tetris è un progetto nato su iniziativa dei residenti di Piazza Madama Cristina, nel quartiere San Salvario a Torino in occasione del bando CoCity, il progetto del Comune di Torino che prevede la riqualificazione di beni immobili e spazi pubblici considerati beni comuni urbani, come strumento di inclusione sociale e contrasto al degrado.

Piazza Madama Cristina è un’area controversa e poliedrica nel cuore di San Salvario, animata dal mercato nelle ore diurne si trasforma in parcheggio abusivo e spazio degradato a partire dal tardo pomeriggio. Le condizioni in cui versa disincentivano gli abitanti e i passanti a considerarla un luogo affidabile, riducendola ad un mero punto di passaggio. Questa attitudine generale comporta grossi disagi sia ai residenti che ai commercianti della Piazza.

Per rispondere alle richieste dei residenti e restituire lo spazio pubblico ai cittadini, OrtiAlti ha progettato un modello di urban forniture composto da moduli cubici di vario genere, che permettono di occupare lo spazio di un posto auto con soluzioni flessibili, green e temporanee per un uso interattivo dello spazio.

Il 4 e 5 novembre, OrtiAlti in collaborazione con San Salvario Emporium e So’ Art ha realizzato un workshop di progettazione partecipata aperto ai cittadini durante il quale sono state raccolte indicazioni preziose e suggerimenti su come migliorare la soluzione di arredo urbano proposta. 

I risultati di questa consultazione pubblica sono stati condivisi e si sono tradotti in un’installazione tridimensionale in scala 1:1, collocata in Piazza Madama Cristina il 3 Dicembre, in occasione del mercatino di Natale di San Salvario Emporium. La realizzazione in scatole di cartone del modulo base di Green Urban Tetris è stata l’occasione per sperimentare nello spazio reale della piazza l’uso interattivo degli elementi di arredo e il coinvolgimento diretto di passanti e fruitori. 

A seguito delle iniziative partecipative organizzate dalle associazioni promotrici del progetto è nato “Ripiazziamoci”, un gruppo informale di cittadini attivi e associazioni del territorio, che ha deciso di presentare una proposta di patto al Comune di Torino.

Soddisfatti dei risultati fin’ora ottenuti, attendiamo con impazienza gli esiti del bando.

Nessun commento

Commenti chiusi.